eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Vacca Podolica

Vacca Podolica

La Vacca Podolica è una razza di mucca calabrese e del sud Italia in genere, diffusa anche in Abbruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Campania.

Le sue origini sono incerte, secondo alcune fonti pare sia arrivata in Italia con gli Unni dalla Podolia, mentre secondo altre fonti le sue origini sono da ricercare nell'Isola di Creta, introdotta in Italia dai Romani.

Per secoli il suo impiego è stato soprattutto nella coltivazione dei campi, tirando l'aratro e nella produzione del latte, molto meno come animale da macello.

Caratteristiche

La Podolica ha il mantello grigio tendente al grigio scuro, più chiaro nelle femmine; le corna lunghe dai 70 ai 100 cm, sono sottili e leggere, a forma di mezzaluna nei maschi e di lira nelle femmine.

I suoi ritmi di accrescimento sono più lenti di quelli riscontrati in altre razze allevate in modo intensivo; i vitelloni, crescono poco meno di 900 grammi al giorno.

E' una razza è di medie dimensioni, l'altezza media al garrese è di 130 centimetri nelle femmine e 150 centimetri nei maschi; il peso medio delle vacche è di 400 kg, mentre i tori sono circa 700 kg.

Caratteri Produttivi

La razza viene allevata per la produzione di carne e di latte, utilizzato nella realizzazione di formaggi.

La quantità di latte prodotto in brevi periodi dell'anno è di circa 15 kg al giorno, con un tenore di grasso del 4,50% e proteine del 3,60%.

Il latte viene trasformato in formaggi a pasta filata molto pregiati, poiché conferisce al prodotto qualità organolettiche di particolare gradimento da parte del consumatore.

Diffusione

Attualmente sono rimasti solo 25000 capi iscritti al libro genealogico.

Ipotesi sulle Origini di Calabriaportal.com

In entrambe le ipotesi sulle origini della vacca podolica, le fonti non sono chiare e si lascia un forte dubbio sulla veridicità della provenienza.
Perché la podolica è una razza esclusiva dell'area che un tempo fu il Regno di Napoli? Perché non veniva allevata in altre aree del paese, Sicilia compresa?

Queste domande implicano di scartare la provenienza cretese della razza, in quanto i romani, controllando tutto il mondo allora conosciuto, avrebbero introdotto la podolica importata da Creta in tutto l'impero e non nelle sole regioni a sud di Roma, Sicilia esclusa! Scartando l'ipotesi romana, si può ipotizzare che la razza era già presente prima dell'annessione a Roma dell'aree dell'attuale sud Italia, oppure è arrivata dopo?

Scartando la prima supposizione, potrebbe essere quasi certo l'arrivo dopo la caduta dell'Impero Romano d'occidente, introdotta in Italia probabilmente dai longobardi, che avendo abitato le aree della Pannonia e del Danubio poco dopo gli Unni, avrebbero potuto trovare in quei luoghi le vacche, portate dagli stessi Unni in precedenza! Dalla Pannonia, i longobardi avrebbero trasferito in Italia le podoliche, durante la loro invasione nella penisola italica!

Oppure, i longobardi avrebbero potuto già avere le podoliche al seguito, prima del loro arrivo in Pannonia, in quanto, dopo il trasferimento dalla Scandinavia all'Europa centrale, vagarono per diversi decenni nell'Europa centrale, e li avrebbero potuto trovare le podoliche, originarie della Podolia, regione dell'attuale Ucraina!

Essendo la podolica una razza ben adatta a vivere in terreni impervi ed accidentali, avrebbe trovato il giusto habitat nella parte meridionale del Regno Longobardo in Italia, meno in quella settentrionale, all'epoca fatta di pianure acquitrinose e infette da malaria!

L'ipotesi longobarda è suffragata dal fatto che la podolica non è una razza diffusa in Sicilia, anche perché l'isola non fu mai conquistata dai longobardi e conseguentemente in epoche successive, se pur abbia fatto parte dello stesso regno del sud Italia, mai si è diffusa la razza, in quanto mai c'è stato uno spostamento di massa di popoli dal continente sull'isola!


Guida agli Allevamenti del Settore


Nessun allevamento segnalato in questo settore


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153