eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Civita

Stemma del Comune di CivitaBorgo ArbëreshëBorghi più Belli d'ItaliaBandiera ArancioneParco Nazionale del Pollino

Storia di Civita

La presenza umana nel territorio di Civita risale all’età del bronzo, come si evince dai reperti rinvenuti dal sito Mater Chiesa.

Successivamente, il territorio vide la presenza dei monaci basiliani, data la presenza di ruderi di antiche cappelle bizantine presenti nelle contrade Piano di San Martino, Spirito Santo, Piano della Chiesa.

L’attuale abitato è stato fondato da famiglie albanesi giunte sul luogo tra il 1470 ed il 1492, per sfuggire all’invasione ottomana dei loro territori di origine.

L’abitato fu edificato sui resti di un abitato precedente denominato Castrum Sancti Salvatoris, distrutto da un sisma nel 1456.

Il Castrum Sancti Salvatoris era stato fondato nell' XI secolo, da un gruppo di abintati di Cassano, che si erano rifugiati in questi luoghi per sfuggire alle incursione saracene, molto frequenti sulla costa in quel periodo.

Gli albanesi avevano ricevuto in donazione il territorio delle rovine in proprietà perpetua, da Re Ferrante d'Aragona, ceduto a Giorgio Castriotta Scanderberg e ai suoi uomini, per l’aiuto dato Bari nella lotta contro i Turchi. 

Il Casale ed il Feudo, ereditati dalla figlia di Scandemberg, passarono in possesso al marito Geronimo Sanseverino, Principe di Bisignano.

Nel 1487 il Casale ed il Feudo di Civita, furono confiscati dal governo a causa della fallita congiura dei Baroni contro Ferrante d’Aragona.

Nel 1610 il Casale ed il Feudo di Civita furono acquistati da Tiberio de Urso per 11110 ducati, con vendita ratificata dal Viceré Conte di Lemos, don Pedro Fernandez de Castro, che revocò il privilegio del Regno, con Decreto del 2 novembre 1613.

Nel 1807, dopo l'eversione della feudalità, Civita fu Università nel governo di Cassano all'Ionio.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153