eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Fiumefreddo Bruzio

Stemma Comunale di Fiumefreddo Bruzio

 Borghi più Belli d'Italia

Fiumedreddo Bruzio

Fiumefreddo Bruzio, nasce probabilmente in epoca longobarda, perché è certa la sua esistenza prima dell’arrivo dei normanni in Calabria, in quanto il centro fu conquistato dal condottiero normanno Roberto Il Guiscardo per poi essere donato a suo fratello Ruggero.

Il borgo, in quel periodo era una delle roccaforti più meridionali del Ducato di Salerno.

Nel 1098, l’abitato fu sotto l'autorità feudale di Simone da Mamistra.

Dal 1269 fu del feudatario francese Giovanni de Flenis, per poi passare ad Alfonso Sanseverino.

Nel 1536, Fiumefreddo fu di Ferdinando d'Alarcon, che abbellì il castello secondo i canoni estetici dell'epoca, e costruì fuori le mura di cinta del paese, due torri chiamate Golette.

Durante la discesa nel Regno di Napoli delle truppe napoleoniche, Fiumefreddo fu messo a ferro e fuoco per le cospirazioni anti francesi, e nel 1807 fu distrutto a colpi d’artiglieria il castello.

Nel 1860 per distinguersi dagli altri Fiumefreddo del nuovo Regno d’Italia, fu aggiunto l'appellativo di Bruzio, alla denominazione originaria di Fiumefreddo.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153