eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Grimaldi

Stemma di Grimaldi

Grimaldi

L’attuale borgo di Grimandi fu fondato nel 1638, a seguito della distruzione del precedente abitato durante il devastante terremoto che colpì l’area nella domenica delle palme.

Sull'origine del precedente insediamento, sorto probabilmente nell’alto medioevo, non si hanno notizie certe.

Alcuni lo vogliono fondato subito dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, legandolo allo storia di Pandosia, anche se pare molto difficile come ipotesi, in quanto essendo la stessa segnalata dagli storici classici sul confine con i lucani, la localizzano da tutt’altra parte.

Altri lo vogliono di origine longobarda, legando anche la denominazione di Grimaldi a Grimoaldo I duca di Benevento e re dei Longobardi.

Altri ancora, lo vogliono sorto a seguito della conquista normanna.

Nel 1369 Giovanna I di Napoli inviò una delegazione per dividere i territori di Grimaldo e Mendicino dal territorio di Aiello; questo episodio segnò l’inizio di una serie di controversie tra Grimaldo e la città di Aiello che sfociarono in diverse occasioni in battaglie.

Nel 1481 Paolo Siscar, conte di Cirella, divenne il signore di Grimaldo, ma gli abitanti del borgo riscattarono gli obblighi feudali versando la somma di 1000 ducati.

Agli inizi dell’800 contava una popolazione di 2430 abitanti dediti principalmente alla coltivazione di vino, frumento e gelsi, quest’ultimi impiegati nella coltura del baco da seta.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153