eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Lungro

Stemma Comunale di LungroBorgo ArbëreshëParco Nazionale del Pollino

Monumento di Lungro

Origine del Nome Lungro

Il nome Lungrum appare per la prima volta nella storia nel XII secolo.

Secondo alcuni studiosi, l’etimo Lungrum o Ugrium, sembra riferirsi alla particolare umidità del suo territorio.

Secondo Domenico De Marchis, il suo nome deriva dal greco UGROS «ugros» umido, fluido, acqua; Quest’ipotesi è avvalorata anche dal nome dell’antico monastero del casale di Lungro «Santa Maria delle Fonti» Shën Mëria e Ujravet.

Secondo Augusto Placanica, il nome deriverebbe dal termine Ungr, vale a dire ungaro, poiché fondato da un contingente di ungari, venuti nell’area su richiesta dei Bizantini, per fronteggiare la minaccia longobarda.

Gli albanesi, al loro arrivo lo chiamarono Ungra.

Storia di Lungro

La prima presenza umana nei territori di Lungro è accertata già in periodo ellenistico, con la presenza di coloni greci della città di Sybaris, presenti per lo sfruttamento del salgemma che nel luogo affiorava abbondantemente.

Il territorio fu molto noto anche in periodo romano, sempre per via della salina, che fu esplorata anche da Plinio Il Vecchio, durante il suo viaggio nella terra di Balbia.

La data certa della fondazione del primo abitato denominato Lungrum, da cui nei secoli futuri si sarebbe sviluppato l’attuale centro di Lungro, non è nota con certezza; Augusto Planica ritiene che fu fondato da una colonia di popolazione ungara, chiamata dai bizantini a difendere il territorio dai longobardi.

La prima data certa di un incremento urbanistico dell’area è il 1156, quando Ogerio del Vasto, signore della contea di Brahalla, concesse ad alcuni monaci basiliani il territorio posto nei pressi della chiesetta di Santa Maria de Fontibus, in cui era già presente un casale denominato Lungrum.

Con l’arrivo dei monaci, e la costruzione del monastero di Santa Maria delle Fonti, iniziò l’espansione del piccolo centro esistente.

Tuttavia, dopo un iniziale sviluppo, l’espansione demografica fu rallentata da una normativa feudale, che consentiva di contrarre matrimonio solo al primogenito di ogni famiglia, con conseguente crollo demografico dell’abitato.

Un incremento decisivo della crescita dell’antico borgo, si ebbe nella seconda metà del XV secolo, quando nel 1486 nell’area, su concessione di Geronimo Sanseverino principe di Bisignano e signore di Altomonte, e un’imposta annua di 20 ducati, si insediarono 17 famiglie di profughi albanesi, giunti a Lungro per sfuggire all’invasione ottomana della loro terra di origine.

In breve tempo, l’antico abitato di Lungro, assunse costumi, lingua e riti della nuova popolazione, in quanto quest’ultima essendo più numerosa della popolazione italica preesistente.

Con l’arrivo degli albanesi, Lungro conobbe una nuova primavera, che lo portò ad acquisire il titolo di Universitas nel 1546.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153