eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Martirano

Martirano

Martirano (CZ)

Alcuni storici identificano Martirano con l’antica Mamertium dei Brettii, poiché si rifanno alla descrizione di Strabone, in cui identifica questa antica città "nella foresta denominata Sila, in cui si produce la pece migliore che si conosca."

Durante l’alto medioevo l’area di Martirano fu contesa tra bizantini e longobardi, e successivamente occupata dai normanni.
Proprio sotto i normanni si hanno le prime notizie certe sulla città di Martirano che fu una contea che si estendeva sui territori degli attuali comuni di  Martirano, Martirano Lombardo, Conflenti, Motta Santa Lucia, Decollatura e alla frazione Mannelli Sottani di Soveria Mannelli.

Alle porte di Martirano morì suicida il 10 febbraio del 1242 Enrico VII di Germania, figlio di Federico II di Svevia e re di Germania dal 1220 al 1235.

Sempre nel territorio di Martirano morì il 28 gennaio 1271 a soli 24 anni, Isabella d’Aragona, moglie di Filippo III l'Ardito re di Francia, a seguito di una caduta da cavallo mentre tentava di attraversare il fiume Savuto.

In epoca angioina, il territorio di Martirano divenne una bagliva, questo fino al 1464 quando fu integrato  al territorio demaniale della città di Cosenza.
Nel 1496 Martirano divenne feudo per volontà di Federico d’Aragona.
Il feudo di Martirano nel 1578 passò a Carlo d’Aquino principe di Castiglione e la sua famiglia lo mantenne fino al 1806, anno dell’abolizione della feudalità.

A seguito del devastante terremoto dell’8 settembre 1905, con magnituro 7,06, il plurisecolare abitato di Martirano fu gravemente danneggiato e per questo motivo con un comitato di soccorso venuto dalla Lombardia, si stabilì la costruzione di un nuovo abitato in località Piano delle Sorbe.
Il nuovo borgo fu inaugurato il 23 ottobre 1907, con la costruzione di 206 abitazioni, un asilo infantile e un piccolo ospedale.
Nel 1929 il comune in ricordo dell’aiuto dei cittadini delle comunità lombarde, mutò il plurisecolare nome di Martirano in Martirano Lombardo.
Questa decisione, insieme a quella dello spostamento della sede del municipio e la conseguente retrocessione al ruolo di frazione di Martirano, scatenò una rivolta popolare che culminò con l’incendio del municipio stesso e dissidi per circa un quarto di secolo, fin quando nel 1956, con Legge n. 1348 del 13/12/1956, il borgo di Martirano Antico ridivenne comune autonomo con il nome di Martirano, separandosi definitivamente da Martirano Lombardo.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153