eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Convento di San Bernardino da Siena di Morano Calabro

Morano Calabro

Borghi più Belli d'ItaliaBandiera ArancioneParco Nazionale del Pollino

Convento di San Bernardino da Siena di Morano Calabro

La Chiesa di San Bernardino da Siena è situata fuori dal centro storico, lungo la via che conduce a Saracena, nei pressi della villa comunale.

La struttura venne edificata nel 1452 per volere di Pietro Antonio Sanseverino, feudatario di Morano, in stile tardo gotico, e fu consacrata nel 1485 dal vescovo di San Marco Argentano, Rutilio Zeno.

Nel corso dei secoli, a seguito di numerosi interventi e rifacimenti, la chiesa aveva perso gran parte dello stile originale, in favore dello stile barocco.

L’aspetto originale è stato riportato alla luce a seguito di un lungo lavoro di restauro, iniziato nel 1943 e terminato nel 1996.

La fabbrica dedicata a San Bernardino risponde ad uno schema strutturale molto semplice: un’aula rettangolare affiancata da una navata laterale, preceduta da un portico antistante, che presenta sulla facciata quattro arcate a tutto sesto, più una laterale, in cui si ammirano interessanti frammenti di affreschi datati 1499, avvicinabili stilisticamente al ciclo della cattedrale di Cassano allo Jonio. 

Due portali in pietra gialla, entrambi in stile tardo-gotico, spiccano sulla facciata: uno ogivale su pilastri polistili, di accesso alla chiesa; uno ad arco ribassato, di accesso al chiostro, di influenza durazzesco-catalana, derivato da stilemi in uso nell'architettura civile napoletana. 

All’interno della struttura, al centro, sotto l'arco santo, campeggiava il polittico del pittore veneto Bartolomeo Vivarini, datato 1477, che temporaneamente si custodisce nella sacrestia della Chiesa della Maddalena; sotto lo stesso arco santo della Chiesa degli Osservati, è presente il crocifisso ligneo, drammatico e realistico, tuttora posto al di sopra della trave-catena ed attribuibile ad uno scultore meridionale del XV secolo.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153