eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Museo Nave della Sila

Il Museo Narrante dell’Emigrazione Italiana

Museo Nave della Sila

La Nave della Sila è un particolarissimo museo in cui viene narrato l’esodo dell’emigrazione italiana, verso le Americhe e l’Australia; il tutto sapientemente ricostruito dall’architetto Sila Barracco, che ha progettato il museo ricostruendo il percorso didattico culturale, come se si fosse a bordo di un ponte di una di quelle grandi navi, su cui gli italiani del tempo partivano con il loro carico di sogni, in cerca di un futuro migliore da quello che era il contesto italiano dell'epoca.

La Sala più importante è quella della narrazione, ricca di numerosi pannelli con a corredo una collezione di scatti dell’epoca, che ritraggono i volti di quei pionieri dell’emigrazione, il tutto corredato con testi curati da Gian Antonio Stella, nota firma del Corriere della Sera.
Il percorso si snoda, come se si percorresse simbolicamente un ponte di una nave, in cui sono presenti i parapetti, i salvagente, i tendoni che i migranti usavano per ripararsi dalle intemperie, il tutto incastonato in un effetto di giochi di luce che fanno rivivere le emozioni di quell’epopea di miseria e di sogni.

La straordinarietà di questo museo, che esce dai canoni classici dell’esposizione, è la cura nei dettagli, e l’aver saputo sfruttare la ricostruzione scenica di questo ipotetico ponte di nave, ricavando in ogni dettaglio un museo nel museo.

I tre fumaioli rossi posti nell’area centrale, ospitano nel loro interno tre camere tematiche.
Nella prima si possono visionare degli importanti filmati dell’epoca dell’Istituto Luce, sull’emigrazione italiana; la seconda ospita la ricostruzione di una cuccetta di terza classe nei minimi dettagli, per dare l’idea al visitatore delle condizioni in cui queste persone erano costrette a viaggiare; infine la terza sala ospita un ricco carnet di canzoni dell’epoca.

Concludono la Sala della Narrazione due maniche a vento, contenenti in uno un approfondimento della migrazione di una famiglia calabrese, e nel secondo un database della Fondazione Agnelli, contenenti i nomi dei migranti sbarcati dal 1858 al 1920 a New York (Stati Uniti), La Plata (Argentina) e Santos (Brasile), consultabili dal visitatore. 

Un’altra particolare sala del Museo ospita la ricostruzione dell’emigrazione odierna, fatta da chi sfugge dalla miseria dei propri paesi per raggiungere l’Italia, ricostruita in un container ricco di tantissimi schermi, per mostrare nel modo più fedele il dramma di chi vive questi nuovi esodi. 

Il museo è completato da un caffè, una biblioteca e uno spazio shopping per l’acquisto di testi sull’emigrazione. 

Informazioni sul Museo Nave della Sila

Il Museo Nave delal Sila è in via Camigliati, nei pressi di Camigliatello Silano


Orari di Apertura 2015

Luglio e Settembre

solo sabato e domenica dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 18:00

Agosto

tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 19:30

Chiuso il 15 agosto

N.B. per scuole e gruppi sempre su prenotazione


Photo Gallery Museo

contentmap_plugin