eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Calabrès Anton

Il calabrese che scoprì l’America

CaravellaL’anno del Signore 1492, fu un anno che cambiò per sempre la visione del mondo e le sorti di molti popoli.

In quell’anno l'esploratore genovese Cristoforo Colombo, al comando di tre caravelle salpò il 3 agosto da Palos de la Frontera con novanta uomini, sfidando false credenze e tanta ignoranza.

Dopo settanta giorni di navigazione, alle due del mattino di venerdì 12 ottobre 1492, Rodrigo de Triana a bordo della Pinta, distinse finalmente la costa e gridò “Terra”.

A bordo della Pinta, tra i 26 uomini che componevano l’equipaggio c’era anche Anton Calabrès, un marinaio calabrese nato ad Amantea.

Calabrès fu il primo calabrese che poggio piede sull’isola di Guanahani, ribattezzata da Cristoforo Colombo San Salvador, e quindi il primo calabrese a giungere nel Nuovo Mondo.

Calabrès era uno dei tre membri dell’equipaggio che provenivano dagli stati italiani, insieme al veneziano Giovan Vesan e al genovese Giacomo Riccio, oltre allo stesso Colombo.

Calabrès fu ingaggiato come marinaio esperto, e per la sua provata esperienza prese posto sulla Pinta, al diretto comando del Capitano Martin Alonso Pinzon.

Fu tra i 39 marinai scelti che restarono a Navidad, il primo insediamento europeo nel nuovo mondo, al comando di Diego de Arana, insieme al veneziano Vesan.

Purtroppo, come è noto, quando il 2 gennaio 1493 Colombo fece ritorno a Navidad, non trovò il piccolo insediamento ingrandito come si aspettava, ma case e palizzate bruciate, e i corpi dei marinai scelti ormai cadaveri da tempo.


Pubblicità su calabriaportal.com


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153