eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Rose

Stemma di Rose

Rose (CS)

L’abitato di Rose sembra esser sorto verso la fine del X secolo, in seguito all’invasione saracena delle città di Cosenza; ma il territorio ha visto la presenza umana già nel VI secolo a.C., come attesta il ritrovamento della statuetta bronzea della Kore Italiota ed i reperti archeologici rinvenuti in località Cutura.

Il nome dell’abitato di Rose appare per la prima volta nella storia nei registri angioini della seconda metà del XIII secolo, accanto a Roberto I De Rosa signore del luogo.

Nel XIV secolo nell’area si insediò un gruppo di gente valdese proveniente dal Piemonte.

Nel 1369 Rose fu acquistata dalla famiglia Sangineto e da questa per effetto del matrimonio di Margherita Sangineto quarta contessa di Altomonte (figlia ed erede del Conte Filippo e di Ilaria Sanseverino) con Venceslao Sanseverino, avvenuto il 2 dicembre 1374, passò a quest’ultima casata.

In seguito allo smembramento dello Stato di Bisignano, il Marchesato di Rose fu venduto nel 1594 a Marcello Spadafora di Cosenza.

Nel 1607 passò ad Orazio Guerra di Celico che tenne Rose fino al 1615, anno in cui venne acquistato da Orazio Salerno.

Nel 1638 fu gravemente danneggiato da un forte terremoto, così come nel 1854 e nel 1870.

Nel 1647 Rose fu saccheggiata e data alle fiamme da Fabio Alimena.

Nel 1680 il feudo di Rose fu ceduto, in parte, a Filippo Cavalcante duca di Rota.

Nel 1729 fu acquistato dalla famiglia Firrao, Principi di Luzzi, che la tennero fino al 1806, anno dell’eversione della feudalità.

Nel 1799 durante una rivolta fu ucciso don Pietro Magliari, amministratore della cittadina per conto della famiglia Firrao.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153