eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Rossano

Stemma di Rossano

 Vele Guida Blu

Rossano

Le origini di Rossano non sono del tutto certe, alcuni la vogliono di origine antichissima fondata dagli Enotri nell’XI secolo a.C., altri che fosse presente a partire dal periodo magno greco.

Rossano entrò prepotentemente nella storia solo dopo la caduta di Roma, quando divenne un importante centro bizantino, culla di civiltà, potere politico e misticismo religioso, tanto da ricevere l’appellativo de “La Bizantina”.

Nel VI secolo giunse a Rossano il Codex Purpureus Rossanensis, portato dai monaci basiliani, probabilmente dalla Siria.

Nel 650 vi nacque Benedetto Senidega, eletto papa nel 705 con la denominazione di Giovanni VII.

Nel 910 vi nacque Nicola Malena, noto come San Nilo da Rossano, monaco, asceta e santo della chiesa cattolica orientale e occidentale, santo patrono di Rossano.

Nel 950 circa vi nacque Giovanni Filogato, eletto antipapa nel 997 con il nome di Giovanni XVI.

Nel 981 vi nacque Bartolomeo detto da Rossano, santo della chiesa cattolica con la denominazione di San Bartolomeo il Giovane.

Nel corso dell’alto medioevo fu una delle pochissime roccaforti bizantine a non essere mai espugnata, nonostante i ripetuti tentativi effettuati da Visigoti, Longobardi e Saraceni.

Con la conquista normanna della Calabria, Rossano conobbe un nuovo splendore, e nel 1095 sulle alture presilane della città fondò una delle più importanti abbazie della regione, Santa Maria Nuova Odigitria, attualmente nota come Santa Maria del Patìr.

Rimasta Città Regia sotto Normanni e Svevi, Rossano fu infeudata nel 1266, con gli Angioini.

Nel 1524 divenne principessa di Rossano, Bona Sforza d'Aragona, regina consorte di Polonia, granduchessa consorte di Lituania, duchessa sovrana di Bari e pretendente al Regno di Gerusalemme.

Dal primo marzo 1553 al gennaio del 1573, fu Arcivescovo di Rossano Giovanni Battista Castagna, successivamente eletto papa della chiesa cattolica, con il nome di Urbano VII.

Nel 1807, Rossano fu elevato a Capoluogo di Circondario del così detto Governo di Rossano.

Nel 1836 la città fu devastata da un forte evento sismico.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153