eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di San Nicola Arcella

Stemma di San Nicola Arcella

San Nicola Arcella

San Nicola Arcella trae le sue origini dall’antica Lavinium, città situata in epoca romana nell’attuale comune di Scalea.

Quando la popolazione di Lavinium fu costretta ad abbandonare il vecchio sito, a causa della malaria che imperversava le paludose aree costiere, e soprattutto per le continue incursioni dei saraceni, alcuni di loro, trovarono rifugio sul colle in cui oggi sorge San Nicola Arcella e fondarono un piccolo villaggio, che restò legato e dipendente al territorio di origine, dove nel frattempo, il grosso degli abitanti aveva dato vita al primo nucleo di Scalea.

Nel XVIII secolo, Scordia Pietro Lanza Branciforte (marito di Eleonora, ultima erede degli Spinelli di Scalea) divenne principe di tutto il feudo, e scelse la contrada Dino come sua residenza estiva, e vi fece erigere il Palazzo detto del Principe.
Al suo seguito arrivarono a San Nicola anche alcuni coloni, che fondendosi con gli abitanti del luogo, diedero vita al primo nucleo urbano, che prese il nome di Casaletto. 
Casaletto era formato dalle case della corte, appellativo con cui ancora oggi viene denominata la parte più antica di San Nicola Arcella.

Nel 1799, il borgo di San Nicola fu collocato per volontà del generale francese Championnet, nel cantone di Lauria, anche se il feudo rimase in mano ai principi Spinelli fino al 1806, anno in cui il governo francese decretò la fine della feudalità.
Con il governo francese, il borgo di San Nicola ebbe un breve periodo di autonomia amministrativa, che terminò il 4 maggio 1811, quando furono istituiti i comuni, e fu riconosciuto come frazione di Scalea.

Nella seconda metà del XIX secolo, il piccolo borgo sannicolese fu dimora dello scrittore americano Francis Marion Crawford, che soggiornò per molto tempo presso la Torre di Guardia di San Nicola, che da allora porta il suo nome, e qui ambientò alcuni dei suoi racconti, offrendo una testimonianza della vita del piccolo borgo marinaro.

Nel 1912, San Nicola Arcella, fu riconosciuto come comune autonomo, e il primo sindaco eletto fu Michele Tenuta.

L’appellativo Arcella, pare che derivi dal termine latino arx, arcis, che sta ad indicare la parte più alta di un borgo, una rocca o una fortezza. 


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153