eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Saracena

Stemma di Saracena

Parco Nazionale del PollinoCittà dell'Olio

Saracena

Saracena, come riporta nel suo De Calabria Illustrata padre Giovanni Fiore da Cropani, fu fondata in epoca remota dall’antico popolo degli Enotri, con il nome di Sestio.

Sestio fu conquistata dai saraceni nel X secolo, che ne fecero il punto di controllo dell’area circostante; ma la loro presenza durò ben poco, scacciati dall’esercito bizantino che distrusse la città.

Gli abitanti del luogo scampati alla distruzione, si rifugiarono presso il castello baronale, e denominarono il nuovo abitato Saracina, in omaggio alla donna saracena, che aveva tenuto le sorti dell’antica città, raffigurata come una donna che fugge avvolta in un lenzuolo. La raffigurazione è presente in un antico affresco sul frontespizio della cappella di Sant’Antonio, e nella sacrestia di Santa Maria del Gamio; oggi la donna è il simbolo di Saracena.

Con la dominazione normanna, Saracena divenne dominio feudale, e il feudo di Saracena appartenne in principio ai duchi di San Marco e successivamente ai Principi di Bisignano.

Alla fine del 1600 fu acquistata all’asta pubblica per 45000 ducati dal duca Laurenzana Gaetani, il quale, cedette Saracena ai Pescara di Diano. Dopo la morte del duca Pescara, avvenuta nel 1718, il feudo di Saracena passò sotto il dominio dei principi Spinelli di Scalea, che lo tennero fino all’eversione della feudalità nel 1806.


Guida alle Aziende di Saracena


CAES82 - Produzione Portachiavi, Portadocumenti, Gadget Promozionali per Auto e MotoCAES82

Portachiavi, portadocumenti e gadget promozionali a Saracena

Prodotto artigianale 100% Made in Italy  Phone 0981.34166


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153