eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Sardella Calabrese

Sardella Calabrese

La Sardella Calabrese è una specialità di conserva ittica tipica della Calabria che affonda le proprie origine in secoli di storia e tradizione di popoli che nel corso dei secoli si sono succeduti in Calabria.

Le sue umili origini non le hanno impedito di diventare una delle specialità calabresi più apprezzate e ricercate, fino a ricevere l’appellativo di caviale dei poveri.

La semplicità e la genuinità dei tre elementi che la compongono, racchiudono in questa conserva tre elementi di altissime valore gastronomico della Calabria, il peperoncino, il pesce e l’olio di oliva, oltre al sale.

Il nome su scala regionale assume denominazione diverse e diventa, bianchetto salato nell’area di Cirò, nudilla nell’alto Tirreno cosentino, sardellà impepata nel catanzarese, rosa marina nel medio e basso Tirreno cosentino, etc. 

La tradizione calabrese dalle origini fino al 2010 prevedeva la realizzazione di questa specialità con gli avanotti di sarde e/o alici, lavati in acqua dolce subito dopo la pesca, posti su ripiani di marmo, e immessi successivamente in salamoia in recipienti di creta o di legno per alcune settimane, ed infine amalgamati con peperoncino e peperone rosso macinato grossolanamente ed olio e conservati in appositi vasetti.

Dal 2010, per la Legge sulla salvaguardia delle specie di pesce del Mediterraneo e il divieto di pescare le giovanissime alice e sarde, la sardella viene realizzata con i novelli di Neosalanx Tang-kahkeii Taiuensis, noto come pesce ghiaccio, originario delle acque salmastre dell’Asia.


Guida alla Aziende del Settore


Nessuna azienda segnalata per questo prodotto


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153