eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Anarade di Roghudi

Anarada di RoghudiNarrano gli anziani abitanti di Roghudi, che le anarade erano delle donne aventi i piedi a forma di zoccoli come i muli, e vivevano nella contrada di “Ghalipò” di fronte al borgo di Roghudi.

Le anarade, cercavano di attirare le donne del paese, affinché si recassero al fiume a lavare i panni, con l’intento di ucciderle, così gli uomini del paese potevano accoppiarsi solo con loro.

Si narra che le anarade, per attirare le donne, usavano ogni strategia, come ad esempio la trasformazione della voce.

Per proteggersi dalle anarade gli abitanti del paese, fecero costruire tre cancelli, collocandoli in tre differenti entrate: uno a Plachi, uno a Pizzipiruni e uno ad Agriddhea, tutt’ora esistenti.


Pubblicità su calabriaportal.com


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153