Storia di San Donato di Ninea

Veduta del Centro Storico di San Donato di Ninea (CS)

Secondo molti storici il primo nucleo di San Donato di Ninea fu fondato dagli Enotri, nell’area in cui oggi sorge la parte bassa dell’abitato, con il nome di Ninea, nel periodo antecedente a quello dell’arrivo in Calabria dei primi coloni greci.

Il nome di Ninea viene già citato in un frammento della "Descrizione della Terra" di Ecateo da Mileto, storico e geografo greco vissuto tra il 560 e il 490 a.C.

Durante l'alto medioevo, le incursioni saracene spinsero la popolazione ad edificare l’abitato nella parte alta, per poter agevolare le manovre difensive.

Il primo feudatario di San Donato fu Filippo Bretau.

Nel 1278 passò a Gerardo d'Arena che lo mantenne fino al 1310, anno in cui venne assegnato a Filippo Tardo da Pistoia.

Aggregato allo Stato dei Sanseverino di Bisignano, nel 1571 fu assegnato ad un ramo cadetto della famiglia, che nel 1598 vi incardinava il titolo di marchese e nel 1602 quello di duca.

Dai Sanseverino passò agli Ametrano che lo mantennero dal 1663 al 1732, successivamente, per successione femminile, entrò nei domini dei Cavalcanti che governarono il feudo dal 1732 al 1764.

Ancora per successione femminile passò ai Sanbiase che lo mantennero fino al 1780, in quello stesso anno lo acquistò la famiglia Campolongo, i cui eredi lo mantennero fino all' eversione della feudalità, 1806.

L'ordinamento amministrativo disposto dai francesi, per legge 19 gennaio 1807, ne fece un Luogo, ossia Università nel cosiddetto Governo di Lungro.

Nel riordino amministrativo disposto per decreto 4 maggio 1811, istitutivo dei Comuni e dei Circondari, gli venne assegnata l’attuale frazione di Policastrello che fino ad allora era stata entità a se stante e venne posto nella giurisdizione di Mottafollone.

Per il nuovo assetto dato dal governo dei Borbone, per legge datata I maggio 1816, venne trasferito nel circondario di San Sosti.

Assunse l'attuale denominazione di San Donato di Ninea il 18 febbraio 1864.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

vetrine di calabriaportal

Impresa Edile di Praino BiagioImpresa Edile Praino Biagio
vetrina impresaprainobiagio
Specialisti nell'isolamento termico per abitazioni.
Tortora (CS). Chiama 328.8133529

Clinica Veterinaria San Giorgio - Reggio CalabriaClinica Veterinaria S. Giorgio
website www.cvsg.it
Centro veterinario all'avanguardia per cani e gatti.
Reggio Calabria. Chiama. 0965.651607

vetrine di calabriaportal

Impresa Edile di Praino BiagioImpresa Edile Praino Biagio
vetrina impresaprainobiagio
Specialisti nell'isolamento termico per abitazioni.
Tortora (CS). Chiama 328.8133529

Élite Restaurant - Cetraro (CS)Élite Restaurant
vetrina eliterestaurant
Ristorante di pesce fresco e Pizzeria.
Cetraro Marina (CS). Chiama. 338.327128

Pizzeria Pit Stop - Acquappesa (CS)Pizzeria Pit Stop
vetrina pizzeriapitstop
La buona pizza napoletana.
Pizzeria e Ristorante. Acquappesa (CS). Chiama. 347.8833629

Caes82 - Saracena (CS)Caes82
vetrina caes82
Portachiavi e gadget promozionali 100% Made in Italy
Saracena (CS). Chiama 0981.34166

Panificio San Quaranta - Tortora (CS)Panificio San Quaranta
website panificiosanquaranta.it
Dal 2001 produciamo pane e pitte di altissima qualità.
Tortora (CS). Chiama 324.8271607

vetrine di calabriaportal

Impresa Edile di Praino BiagioImpresa Edile Praino Biagio
vetrina impresaprainobiagio
Specialisti nell'isolamento termico per abitazioni.
Tortora (CS). Chiama 328.8133529

Pizzeria Bellavista - Santa Domenica Talao (CS)Bellavista da Michelle
vetrina bellavista
Pizzeria e ristorante tipico, con piatti unici del territorio.
Santa Domenica Talao (CS). Prenota. 0985.29379

Ferrami s.r.l.Ferrami Ceramiche
website www.ferrami.net
Scopri le nostre promozioni su ceramica, arredo e termoidraulica.
Guardia Piemontese (CS). Chiama 0982.94107

Carrozzino Luca - Cetraro (CS)Idraulico Carrozzino Luca
vetrina carrozzinoluca
GPS Giacomini e centro assistenza Junkers.
Cetraro (CS). Chiama 331.6083111