eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Riviera dei Cedri

L'Area della Calabria Nord Occidentale

Scogliera di Cirella

La Riviera dei Cedri è un’area geografica della Calabria settentrionale che indicativamente ricade nei territori dei comuni dell'Alto Tirreno Cosentino e in quelli dell'area settentrionale del Medio Tirreno Cosentino.

Ha inizio sul versante calabrese della foce del fiume Noce, nel territorio di Tortora e termina nei pressi di Capo Bonifati, subito dopo Cittadella del Capo, nel territorio di Bonifati, includendo nella totalità o in parte sedici comuni, accomunati da usi, costumi e secoli di storia.

Deve la sua denominazione al Cedro, la cui coltivazione un tempo era abbondante in tutta l’area, invece, attualmente si limita al territorio di Santa Maria del Cedro e alle vicine aree agricole di Orsomarso e Scalea, dove si coltiva la varietà Cedro Liscio Diamante, considerata una delle migliori del mondo.

Tra i punti di maggiore interesse naturalistico della Riviera dei Cedri si segnalano: le isole Dino e Cirella, le uniche della Calabria; la spiaggia di Fiuzzi; la Costa di San Nicola Arcella con gli incantevoli scenari dell’Arco Magno e della Baia omonima; la Scogliera dell’Ainella e quella di Cirella; le Valli e le Gole dei fiumi Lao, Abatemarco e Argentino, dove vivono ancora lontre e caprioli; i monti occidentali della Dorsale del Pellegrino e quelli dell’area nord della Catena Costiera che la proteggono dai venti orientali; il Lago La Penna e le falde meridionali del Parco Nazionale del Pollino; l’area di Capo Tirone; le spiagge di Bonifati in cui nidificano le Tartarughe marine della specie Caretta caretta.

Tra i monumenti e le opere di maggiore interesse, si segnalano: i castelli di Praia a Mare, Abatemarco, Scalea, Belvedere Marittimo e Sangineto; le torri di Crawford, Capo Bonifati, Fiuzzi e Fella; i Murales di Diamante; i santuari di Praia a Mare, Scalea e Bonifati; la grade statua di bronzo di San Ciriaco Abate, che sovrasta il centro storico di Buonvicino; i siti archeologici di Blanda, Laos e Abatemarco; il palazzo rinascimentale di Aieta; i Ruderi di Cirella; le chiesette bizantine di Scalea e Verbicaro.
Di interesse si segnalano anche il Museo Archeologico di Tortora, il Museo del Carcere dell’Impresa a Santa Maria del Cedro e il Museo del Peperoncino di Maierà.

I comuni che ricadono nella Riviera dei Cedri sono: Aieta, Belvedere Marittimo, Bonifati, Buonvicino, Grisolia, Maierà, Orsomarso, Praia a Mare, San Nicola Arcella, Sangineto, Santa Domenica Talao, Santa Maria del Cedro, Scalea, Tortora e Verbicaro.

Il comune più popoloso della Riviera dei Cedri è Scalea, quello meno popoloso è Aieta, quello più esteso è Orsomarso, quello meno esteso è San Nicola Arcella, quello più a nord è Tortora, quello più a sud Bonifati, quello con la vetta montana più alta Grisolia, quelli più interni Orsomarso e Verbicaro.

Gli eventi di maggiore interesse che annualmente si tengono nella Riviera dei Cedri, sono: il Festival del Peperoncino di Diamante, il Festival Pirotecnico denominato Noto di Fuoco di Belvedere Marittimo, il Zafarafest di Tortora, l’Infiorata di Verbicaro, la Fiaccolata dei Zigni di Verbicaro e la notte dei Battenti di Verbicaro.


Pubblicità su calabriaportal.com


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153