eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Pino Laricio

Pino Laricio della Sila

Il Pino Laricio (Pinus nigra laricio) è la principale specie di conifera dell’area centrale della Calabria, largamente diffusa sull’altopiano della Sila, e in alcune aree dell’Aspromonte e delle Serre Calabresi; ad altitudini comprese tra i 1000 ed i 1700 metri di quota.

E’ una sottospecie del pino nero, ma con un portamento più slanciato, che può raggiungere anche i quarantacinque metri di altezza (mediamente cresce sui trentacinque metri).

E’ diffuso anche in Sicilia e Corsica, ma è l’altopiano della Sila la sua roccaforte naturale, dove crea immensi boschi sempreverdi, che traggono la loro origine dalla immensa e antica foresta silana primordiale, la Hyle dei Greci e la Selva Bruzia dei Romani, decantata da Virgilio, Strabone, Plinio e Dionigi D'Alicarnasso.

Gli esemplari di maggiori dimensioni si trovano alla Fossiata, al Cozzo del Principe, al Roncino, all’Acqua delle Donne e a Pollitrea.

A questa specie appartengono i famosi “Giganti della Sila” o “Giganti di Fallistro”, esemplari giganteschi che oltrepassano i 350 anni di età, e basi dalla circonferenza che oscilla tra i 2,5 ed i 6 metri.

La specie si è generata quasi certamente nel corso delle varie glaciazioni, quando il pino nero del nord Europa, estese il suo areale verso il sud del continente; quando i ghiacciai iniziarono a ritirarsi, gli esemplari delle montagne meridionali adattandosi al nuovo clima, iniziarono ad avere caratteristiche peculiari, che lo portarono a diversificarsi dai “parenti” settentrionali.

Il Pino Laricio è il simbolo della flora calabrese, ed è presente sullo stemma della Regione Calabria.


Pubblicità su calabriaportal.com


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153