calabriaportal.com

eosonline.itRealizzazione Siti Web
Vai su eosonline.it e scopri pacchetti e vantaggi... Oppure Chiama 366.1385153

eosonline.itRealizzazione Siti Web
Vai su eosonline.it e scopri pacchetti e vantaggi... Oppure Chiama 366.1385153

Longobardi

Longobardi

I Longobardi in Calabria furono i principali antagonisti dei Bizantini, tra la fine del VI e la metà dell’XI secolo, quando entrambi furono sconfitti e cacciati dai Normanni.

Paolo Diacono, nel suo libro Historia Langobardorum narrà che Autari re dei Longobardi con un atto di forza penetrò nel Bruttium (attuale Calabria) e giunto a Reggio toccò con una lancia una colonna immersa nell'acqua a pochi metri dalla riva, indicando in quel punto il confine meridionale del Regno dei Longobardi.

Nel 596 i Longobardi invasero il Bruttium e sottrassero ai Bizantini una vasta fetta di territorio, corrispondente grosso modo all’attuale Provincia di Cosenza ad ovest del fiume Crati; fu a partire da quel momento che la Calabria si divise in due parti, che in futuro si sarebbero identificate come Calabria Citra e Calabria Ultra, rimaste divise fino al 1918.
In seguito, quando nel VII secolo sottrassero ai Bizantini anche il Salento, questi ultimi traslarono il nome di Calabria al Bruttium, denominazione che fino ad allora aveva indicato proprio il Salento.

Nel 662 l’imperatore bizantino Costante II mosse guerra contro Benevento, capitale del Ducato Longobardo nell’Italia meridionale, ma sconfitto dai Longobardi ripiegò verso la Calabria, saccheggiando diverse città, tra cui Reggio.

Con la caduta di Pavia nella guerra contro i Franchi, diversamente dai Longobardi del nord Italia che entrarono di fatto nella sfera diretta di Carlo Magno, il Ducato di Benevento mantenne la propria autonomia, questo fino all’assedio di Salerno da parte delle truppe franche, quando di fatto anche Benevento fu obbligata ad un atto di sottomissione.

Nel 787 Adelchi figlio di Desiderio ultimo re di Longobardi, sbarcò in Calabria nel tentativo estremo di riconquistare il regno, ma fu respinto da Grimoaldo III di Benevento.

Nell’850 Ludovico figlio dell’Imperatore Lotario del Sacro Romano Impero, per ripristinare la pace tra i longobardi divise il Ducato di Benevento in due principati, quello di Benevento e quello di Salerno, e i territori calabresi furono divisi in tre gastaldati, Laino, Cassano e Cosenza, dipendenti da Salerno.

Il dominio longobardo in Calabria terminò con l’avvento dei Normanni, che da partendo dalla cittadina di San Marco nel 1047, intrapresero una campagna di conquista che nell’arco di pochi anni li vide conquistare l’intero sud Italia, cacciando per sempre Longobardi e Bizantini e gettando le basi di un regno unitario che durò fino al 1860, quando il Regno delle Due Sicilie conquistato dal Regno di Sardegna fu annesso al nuovo Regno d'Italia.

Anche se i Longobardi non hanno lasciato molto del loro passato, sono molti i paesi calabresi che sono sorti intorno a rocche longobarde o che hanno avuto una forte presenza longobarda nell’alto medioevo, tra questi: Tortora, Malvito, Mormanno, ScaleaLongobardi etc.

Curiosità sui Longobardi

Tradizionalmente sul lato tirrenico il confine tra i Longobardi e i Bizantini viene indicato nel territorio del comune di Longobardi, e precisamente nella località Tarifi, termine che sembra derivare dalla lingua araba, che sta ad indicare un luogo di confine e dazio doganale (Tariffa).

La tradizione locale vuole che il borgo di Longobardi sia stato fondato dal re Liutprando, e che dai suoi fondatori sia stato denominato Longobardi, denominazione che porta tutt’ora.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

vetrine di calabriaportal

Tundis Gomme - Cetraro (CS)Tundis Gomme
vetrina tundisgomme
Vuoi pagare i tuoi pneumatici un po' alla volta? Vieni da noi!
Cetraro Marina (CS). Chiama 0982.91380

Pizzeria Bellavista - Santa Domenica Talao (CS)Bellavista da Michelle
vetrina bellavista
Pizzeria e ristorante tipico, con piatti unici del territorio.
Santa Domenica Talao (CS). Prenota. 0985.29379

vetrine di calabriaportal

Impresa Edile di Praino BiagioImpresa Edile Praino Biagio
vetrina impresaprainobiagio
Specialisti nell'isolamento termico per abitazioni.
Tortora (CS). Chiama 328.8133529

Bar da Biagio - Tortora (CS)Bar da Biagio
vetrina bardabiagio
Il ritrovo per le serate con gli amici. Creperia e pizza al taglio
Tortora Marina (CS). Chiama. 345.8336679

Theatre Service s.r.l. - Praia a Mare (CS)Theatre Service
website www.theatre-service.it
Apertura di un nuovo ristorante? Prenota da noi il CORSO SAB.
Praia a Mare (CS). Prenota 0985.777861

Clinica Veterinaria San Giorgio - Reggio CalabriaClinica Veterinaria S. Giorgio
website www.cvsg.it
Centro veterinario all'avanguardia per cani e gatti.
Reggio Calabria. Chiama. 0965.651607

Carrozzino Luca - Cetraro (CS)Idraulico Carrozzino Luca
vetrina carrozzinoluca
GPS Giacomini e centro assistenza Junkers.
Cetraro (CS). Chiama 331.6083111

vetrine di calabriaportal

Bar A Chiazza - Santa Domenica Talao (CS)Bar "A Chiazza"
vetrina barachiazza
Gelateria artigianale, wine bar, pub, centro scommesse, wifi free.
Santa Domenica Talao (CS). Chiama 0985.273618

Tirone Angelo s.r.l. - Santa Domenica Talao (CS)Tirone Angelo
vetrina tironeangelo
Articoli delle migliori marche su idraulica, ferramenta e colori.
Santa Domenica Talao (CS). Chiama 0985.29180

New Edil sas di Matellicani Ottavio - Tortora (CS)New Edil Matellicani
vetrina newedilmatellicani
Cerchi una ditta specializzata in ristrutturazione?
Tortora (CS). Chiama. 347.1572293

Caes82 - Saracena (CS)Caes82
vetrina caes82
Portachiavi e gadget promozionali 100% Made in Italy
Saracena (CS). Chiama 0981.34166