eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cattedrale di San Nicola di Mira

Stemma Comunale di LungroBorgo ArbëreshëParco Nazionale del Pollino

La Chiesa di San Nicola di Mira è la principale chiesa di Lungro, nonché la cattedrale dell’Eparchia di Lungro.

Fu edificata a partire dal 1721 in stile romanico-barocco, in sostituzione della preesistente chiesa di San Nicola di Mira, distrutta da un sisma, risalente al 1547, a sua volta costruita su una primitiva chiesa medievale.

La struttura è a pianta basilicale romanico-barocca, a tre navate, con ampio abside e cupola centrale.

Costruita come chiesa di rito latino, ha subito molti interventi di adattamento al rito greco-bizantino, iniziate nel 1921, dopo essere stata elevata a cattedrale dell’Eparchia nel 1919, per volere di Papa Benedetto XV.

All’interno, la chiesa, è ricca di mosaici ed icone bizantine, tra cui il mosaico del Pantocrator che copre l'intera superficie della cupola centrale di 126 mq; rilevante è anche il mosaico del vasto catino dell'abside, sormontato dal mosaico della Platitera e circondata dalle figure degli Arcangeli Gabriele e Michele, dal Re Davide e dal Profeta Isaia; il mosaico della Cappella del Fonte Battesimale, realizzato dal pittore e mosaicista albanese Josif Droboniku, che ha eseguito il grande mosaico della cupola centrale con il Cristo Pantocrator.

Dello stesso artista albanese è il mosaico del Giudizio Universale, che sovrasta la navata centrale della Cattedrale. 

Nella sacrestia è custodita una preziosa testimonianza dell'antica chiesa bizantina di Santa Maria delle Fonti, costituita da un frammento di affresco che raffigura Santa Parasceve, risalente al XII secolo, insieme a preziose tele di scuola napoletana e statue lignee di pregevole fattura.

Di notevole fattura artistica sono le tre porte in bronzo, con altorilievi realizzati con la tecnica a cera persa, dallo scultore calabrese Talarico, che rappresentano le scene del Vangelo. 


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153