eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Storia di Carpanzano

Stemma di Carpanzano

Carpanzano

Come molti altri borghi del cosentino anche Carpanzano probabilmente fu fondato a seguito dell’invasione saracena di Cosenza che spinse gli abitanti della città a trovare rifugio nell’area della Pre Sila e dell’alta Valle del Savuto.

In origine il paese era costituito da più rioni denominati: San Mauro, San Pietro in Verzerio e San Felice.

Nel 1442 Luigi III d’Angiò concesse il feudo del barone Di Grazia al dominio regio di Cosenza.

Nel 1535 vi passò l’imperatore Carlo V d’Asburgo di ritorno dalla conquista di Tunisi e vi lasciò un gruppo di soldati che nel tempo si integrarono nella popolazione; in ricordo del suo passaggio si conserva ancora il suo mantello.

Nel 1638 Carpanzano fu distrutto dal violento terremoto della domenica delle Palme e fu ricostruito nell’attuale sito.

Nel 1799 fu inserito nel dipartimento della Sagra dal Generale Championnet e fu elevato a capoluogo di Governo delle Università di Altilia, Belsito, Grimaldi e di altri paesi limitrofi.

Per secoli ha basato la propria economia sulla produzione di frumento, vino e olio, che commerciava con i paesi limitrofi, molto sviluppata era anche la coltura dei bachi da seta e della produzione della seta.


Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153