eosonline.iteosonline.it

realizzazione e gestione siti internet

per informazioni chiama subito Phone 366.1385153 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Scigliano

Stemma di Scigliano

Scigliano (CS)

Scigliano è un comune della Valle del Savuto formato da nove storici borghi che da secoli sono accomunati da un’unica storia e tradizione; difatti se ci si reca a Scigliano, non si troverà un abitato che ha questa denominazione, ma si troveranno tanti borghi più o meno grandi, ben distinti tra loro, ognuno con la propria descrizione recante da dicitura “frazione di Scigliano”, unico caso in tutto il cosentino fatta eccezione per Aprigliano che ha una caratteristica identica.

centroI borghi storici che compongono da sempre Scigliano sono: Agrifoglio, Calvisi (sede del Municipio), Celsita, CupaniDiano (sede della  chiesa matrice), Lupia, Petrisi, Serra e Traversa.
Ogni borgo ha la propria chiesa, in diversi casi anche più di una e mantiene le proprie caratteristiche che ben lo evidenziano dagli altri.

storiaMolti lo vogliono di antichissima origine, sorto intorno ad un castrum fatto edificare dal console della Repubblica Romana Marco Giunio Silano, vissuto tra il II ed il I secolo a.C. Proprio dal console Silano, nel tempo il luogo mutò la denominazione da  Sturni (primo nome del territorio) in Sillano che per corruzione è divenuto Scigliano.
In epoca medievale fu Città Regia del Regno di Napoli, controllando un territorio vastissimo che comprendeva anche gli attuali territori di Colosimi, Pedivigliano, Soveria Mannelli, Bianchi e Panettieri, i cui centri in molte occasioni furono fondati proprio da coloni delle borgate di Scigliano.
Il vasto territorio fu smembrato in quattro comuni nel 1811, generando i comuni di: Scigliano, Pedivigliano, Colosimi e Soveria Mannelli.

interesseDal punto di vista storico-architettonico si segnala: la chiesa matrice di San Giuseppe, situata a Diano, la chiesa della Vergine di Monserrato situata nell'area che sovrasta Calvisi, quella di San Nicola (Calvisi), quella della Madonna Assunta (Lupia), quella della Madonna della Luma (Cupani), quella di Sant'Antonio (Lupia), quella della Madonna del Carmine (Petrisi), quella dell'Addolorata (Calvisi) e quella della Madonna delle Timpe.

Nell'area del fiume Savuto, al confine con il territorio di Altilia, si trova il Ponte di Annibale, uno dei più antichi ponti esistenti al in Europa. E' un'opera del II secolo a.C. costruita dalle truppe cartaginesi, durante la Seconda Guerra Punica.

gastronomiaDel patrimonio gastronomico di Scigliano si segnalano: le polpette di riso e quelle di melanzane, i peperoni ripieni, le vallani di castagne bollite, le chinulille (realizzate con noci, mostarda, uva passa, miele d’api, cannella e chiodi di garofano), i turdilli al miele d’api, i mostaccioli al miele d’api, gli anicini con glassa di zucchero e le cuzzuppe pasquali.

tipicitàIl suo territorio ricade nell’area di produzione del vino Savuto, uno dei doc più pregiati della Calabria.

sportNello Sport la formazione calcistica di Scigliano è l'A.S.D. Sillanum 2007, che nella stagione 2015-2016 ha militato nel campionato di Seconda Categoria Calabrese Girone C.

contentmap_plugin

Guida alla Aziende del Territorio


Nessuna azienda segnalata in questo Comune


Per inserire anche la tua azienda chiama subito Phone 366.1385153